sabato 20 agosto 2016

Spirig da favola a Rio: è argento alle spalle di Gwen Jorgensen!

VINCITRICE La statunitense Gwen Jorgensen era indicata come la grande favorita
e non ha deluso le aspettative.
Ha dell’incredibile l’impresa di Nicola Spirig, capace di conquistare, dopo l'oro di Londra, una nuova medaglia d'argento sabato nella prova femminile del triathlon. In molti forse non se l’aspettavano. Non perché non si credesse nelle sue qualità, ma semplicemente per il fatto che dalla caduta di Abu Dhabi in marzo non si era più confrontata con l’élite mondiale. E invece il suo è stato un rientro, ai più alti livelli, semplicemente fantastico.

Giochi di Rio: è il giorno di Nicola Spirig!

PER IL PODIO Nicola Spirig cercherà di conquistare una medaglia
dopo quella ottenuta a Londra nel 2012.
Oggi è il grande giorno di Nicola Spirig. Alle 16.00 parte infatti la prova riservata alle donne. Riuscirà la zurighese allenata da Brett Sutton a ripetere lo straordinario risultato di Londra dove vinse l'oro? Ammettiamolo: in questa occasione è difficile dire quali sono le reali possibilità della nostra rappresentante. Perché ha gareggiato pochissimo negli appuntamenti che contano. È vero che si è preparata molto bene, ma a tutt'oggi mancano dei riscontri con le migliori al mondo.

Dopo l'Olimpiade lo sport ha urgente bisogno di cure

Fai click sull'immagine per ingrandire

giovedì 18 agosto 2016

Dominio dei fratelli Brownlee ai GO di Rio - deludono gli svizzeri Salvisberg e Riederer



Grande prova dei fratelli Brownlee, Alistar e Jonathan, ai GO di Rio. I due atleti britannici hanno infatti dominato la prova chiudendo rispettivamente al primo e al secondo posto. Una gara che ha messo in risalto un fatto inconfutabile: nel triathlon la frazione a nuoto può ancora essere decisiva. Infatti, la prova si è giocata proprio nei 1500 metri della prima frazione in cui i primi (tra cui i fratelli Brownlee) sono usciti dall'acqua con un margine di oltre un minuto sugli inseguitori, tra cui figurava il grande favorito della vigilia, l'iberico Mario Mola.

domenica 14 agosto 2016

Perché in Ticino il triathlon non decolla?

CONDIZIONI OTTIMALI Malgrado in Ticino vi siano condizioni
semplicemente ottimali, il triathlon come sport non viene
promosso né dai media e nemmeno dalle istituzioni.
Ce lo eravamo già chiesti di ritorno da Zurigo, dall'Ironman, qualche settimana fa. Nella splendida città sulla Limmat ci siamo stati per tre giorni, per una breve vacanza e ovviamente per seguire (e gustare) la gara più importante di triathlon su suolo elvetico. Come giornalisti, dunque, ma anche come semplici turisti.

giovedì 28 luglio 2016

L'importanza dell'attività fisica: almeno un'ora di sport al giorno per contrastare le otto passate da seduti...

SALUTARE Il triathlon, se praticato a livelli non eccessivi, è ritenuto
uno degli sport più salutari in assoluto.
LONDRA - Serve almeno un'ora di attività fisica al giorno, come camminare di buon passo o andare in bici, per contrastare i danni causati da 8 ore giornaliere di sedentarietà, quelle comunemente trascorse al lavoro. È la conclusione a cui è giunto un nuovo studio condotto su oltre un milione di persone e pubblicato sull'autorevole rivista the Lancet in vista delle Olimpiadi estive.

domenica 24 luglio 2016

Ronnie Schildknecht e Daniela Ryf si impongono all'Ironman di Zurigo

DOMINIO Daniela Ryf ha dettato legge, vincendo nettamente
di una sola settimana fa al Challenge di Roth.
Erano i grandi favoriti della vigilia e non hanno deluso le aspettative: gli elvetici Ronnie Schildknecht e Daniela Ryf si sono imposti oggi all'Ironman di Zurigo in occasione del ventesimo anniversario della manifestazione. Per Schildknecht si tratta della nona affermazione in questa gara, mentre la Ryf, che solo una settimana fa aveva partecipato all'Ironman di Roth vincendolo, è alla sua seconda vittoria dopo quella del 2014.

sabato 23 luglio 2016

Ruedi Wild e Nicola Spirig senza rivali al 5150 di Zurigo

Ruedi Wild
 Nella prova su distanza olimpica (1.5/40/10) che ha fatto da aperitivo all'Ironman di Zurigo, vittorie nette per gli elvetici Ruedi Wild e Nicola Spirig che hanno dominato le rispettive prove infliggendo pesanti distacchi ai diretti avversari. La Spirig ha addirittura segnato il secondo miglior tempo della giornata preceduta solo da Wild, dimostrando una condizione già eccellente in vista dei giochi di Rio dove entra di diritto tra le favorite per la conquista di una medaglia.
Nicola Spirig

giovedì 21 luglio 2016

Ronnie Schidknecht e Daniela Ryf gli atleti da battere all'Ironman Switzerland in programma domenica

PRESENTE! Bruno Invernizzi sarà al via
domenica all'IM ZH.
Daniela Ryf e Ronnie Schildknecht sono i grandi favoriti per la vittoria all'Ironman Switzerland in programma questo weekend a Zurigo.

lunedì 18 luglio 2016

Jan Frodeno e Daniela Ryf protagonisti a Roth

STRATOSFERICO! 7.35'39'', nuovo record del mondo per Jan Frodeno.
Nuova migliore prestazione mondiale nell’Ironman. A realizzarla è stato il tedesco Jan Frodeno, che a Roth ha chiuso la sua fatica (3,8 km di nuoto, 180 km in bici e 42,195 km di corsa) in 7.35’39’’. In campo femminile l’elvetica Daniela Ryf ha stabilito un nuovo primato svizzero (8.22’04’’) cogliendo il terzo tempo di tutti i tempi.

sabato 16 luglio 2016

UNI.Team per la prima volta in WTS

Gianluca Pozzatti
Convocazione storica per l’atleta UNI.Team Gianluca Pozzatti, convocato insieme alla nazionale italiana a disputare i prossimi 16 e 17 luglio la tappa di World Triathlon Series di Amburgo, valida anche come Campionato Mondiale a squadre Mix Relay. È un grandissimo traguardo per l’atleta del CUS Trento, il quale potrà ora misurarsi nella massima espressione del triathlon mondiale al fianco degli atleti più forti del mondo.

venerdì 15 luglio 2016

Daniela Ryf e Jan Frodeno grandi favoriti al Challenge Roth

GARA STORICA Il Challenge Roth è una delle gare con maggiore
tradizione a livello mondiale.
Domenica si svolgerà una delle gare storiche di triathlon, non solo europee ma anche mondiali. Il Challenge Roth (3,8/180/42,2) è infatti una delle prime competizioni di triathlon che sono nate dopo il celebre Ironman delle Hawaii.

martedì 12 luglio 2016

Il lago di Sempach porta fortuna alla Spirig

IN FORMA Nicola Spirig, qui ritratta insieme a Nicola Pfund
in occasione del Triathlon di Locarno di tre anni fa, sembra
pronta per essere protagonista ai Giochi di Rio.
A meno di un mese dai GO di Rio, Nicola Spirig continua a mietere successi. La campionessa olimpica 2012 si è imposta nel triathlon del lago di Sempach a Nottwil, in cui solo tre concorrenti uomini sono risultati più veloci di lei. Al termine dei 750 m a nuoto, dei 23 in bici e dei 5 km a corsa, la Spirig ha preceduto di sei minuti Brigitte McMahon (49 anni), campionessa olimpica nel 2000 a Sydney. Tra gli uomini ha vinto Ronnie Schildknecht.

CLASSIFICA

sabato 9 luglio 2016

Ironman Switzerland: Daniela Ryf e Ronnie Schildknecht grandi favoriti

PRESENTE Daniela Ryf, qui in occasione di una sua vittoria in
un Ironman 70.3, sarà presente il 24 a Zurigo.
Mancano ormai solo due settimane all'appuntamento con l'ironman Switzerland, in agenda domenica 24 luglio. Un'edizione indubbiamente dal sapore speciale visto che quest'anno la maggiore manifestazione di triathlon della Svizzera soffierà sulle sue prime... venti candeline.

IRONMAN FINISHER TICINO (elenco definitivo)

La lista degli Ironman Finisher Ticino è cresciuta nel corso del 2016, ora comprende in tutto 95 atleti. Nella quantità non è cambiato molto, è sempre un club piuttosto esclusivo. Però, insomma, siamo già oltre una novantina e nel piccolo Ticino è pur sempre un numero ragguardevole. Ricordiamo che per poter essere inclusi nell'elenco occorre aver portato a termine almeno una volta una prova su distanza Ironman del circuito ufficiale WTC (World Triathlon Corporation). Grazie alla segnalazione di alcune/i amiche/ci abbiamo aggiornato la lista che dovrebbe ora essere definitiva.

venerdì 8 luglio 2016

UNI.Team bene a Parma

Lo scorso 26 giugno si è corso l’11° Triathlon Campus di Parma, gara organizzata dalla società del CUS Parma all’interno degli spazi del proprio campus. Alla manifestazione hanno preso parte anche alcuni atleti UNI.Team, i quali hanno onorato la gara ben piazzandosi in tre nella top 10. Lorenzo Brigadoi dopo un nuoto nelle prime posizioni, si inserisce subito nel gruppo dei primi nella seconda frazione, mantenendo il vantaggio sugli inseguitori ed infine concludendo 5. al traguardo.

mercoledì 6 luglio 2016

Best images of the weekend: IRONMAN Austria-Kärnten & IRONMAN 70.3 UK

NUMBER EIGHT. Marino Vanhoenacker of Belgium celebrates winning IRONMAN Austria-Kärnten on June 26, 2016 in Klagenfurt, Austria (Nigel Roddis/Getty Images for IRONMAN)

lunedì 27 giugno 2016

Un caparbio Degasperi conquista il 3° posto all’Ironman Austria e prenota il biglietto per Kona?

PROTAGONISTA Alessandro Degasperi vola verso il terzo posto
dell’Ironman Austria 2016
(Photo courtesy: Martin Bihounek Photography)

Klagenfurt (Austria), 22 Maggio 2016

Doveva essere la gara “obiettivo”, quella più importante di questa parte di stagione, quella del giro di boa.. e così è stato. Nella splendida cornice di Klagenfurt, una delle gare più belle e storiche del circuito IRONMAN, Alessandro Degasperi piazza la sua stoccata arrivando 3° assoluto dopo una fantastica maratona (tempo finale: 08:13:53) e stacca il biglietto per la finale del Campionato del Mondo a Kona del prossimo Ottobre. Il triatleta della Val di Fiemme è arrivato pronto e concentratissimo all’appuntamento con la gara che gli ha regalato una delle più grandi soddisfazioni da atleta professionista dopo la vittoria del 2015 a Lanzarote e la grande stagione disputata lo scorso anno.

Quattro ticinesi finisher all'IM Austria

Anche quattro triathleti ticinesi hanno concluso ieri l'IM Austria. Tra le donne Mary Torre ha portato a termine la prova nel tempo di 12h49'17'', chiudendo al secondo posto nella classe d'età F55-59. Sul fronte degli uomini il migliore al traguardo è risultato Vittorio Cornaro di Comano (10h29'22''; 124/M40-44), davanti a Stefano Fiala di Canobbio (10h50'41''; 185/M40-44) e Giorgio Valsecchi di Manno (11h14'14''; 23/M55-59). Per questi tre atleti si è trattato della loro prima esperienza sulla distanza Ironman. Ricordiamo che i vincitori della prova, che ha visto al via ben 2869 atleti, sono stati  il belga Marino Vanhoenacker (8h04'18'') tra gli uomini e della danese Katrine Amtkjaer Nielsen (9h40'01'').  

lunedì 20 giugno 2016

Best images of the weekend: Velothon Berlin, Standard Bank IRONMAN 70.3 Durban, KMD IRONMAN 70.3 Kronborg and IRONMAN 70.3 Luxembourg-Région Moselle

SUNRISE, SUNRISE. An athlete looks at the sea at Standard Bank IRONMAN 70.3 Durban on June 19, 2016. The swim for age-group athletes was later cancelled due to intensifying winds (Keirran Allen Photography for IRONMAN)

sabato 18 giugno 2016

UN MILIONE E OTTOCENTOMILA VOLTE... GRAZIE!

SUCCESSO! 1.800.000 visualizzazioni per il
nostro amato blog.
Questa settimana - meglio: oggi! - il blog Triathlon, che passione! ha raggiunto l'invidiabile numero di 1.800.000 visualizzazioni. Certo, un numero che impressiona un po'... Sono passati poco più di quattro anni dall'inizio di questa avventura. Perché la creazione di ogni sito/blog è sempre un'avventura. Che può andare bene, come è senz'altro nel nostro caso, ma che può anche non avere un lieto fine. E le statistiche, spesso impietose (ma realistiche), ci dicono che questi ultimi casi sono di gran lunga più frequenti dei primi. Addirittura solo un 5% dei blog riesce ad imporsi.

Scuola media Breganzona: quel filo di tristezza in una cerimonia di chiusura

Ieri sera, come genitore, ho partecipato alla consegna dei diplomi di licenza media della Scuola di Breganzona. Doveva essere una serata di festa, per premiare lo sforzo dei ragazzi e dei docenti nel loro percorso di crescita comune e di formazione. E invece...

mercoledì 15 giugno 2016

Tour de Suisse: oggi arrivo a Carì

Oggi il Tour de Suisse sbarca in Ticino, dove vivremo l’arrivo in salita a Carì. La quinta tappa della massima corsa a tappe elvetica scatta da Briga/Glis, in Vallese, e sarà la prima di montagna di una corsa che appare promessa a uno degli scalatori. La frazione è lunga 126,4 chilometri e presenta le ascese dei passi di Furka e San Gottardo, dopo il quale si filerà quasi esclusivamente in discesa fino a Faido, per poi appunto affrontare le rampe che portano a Carì.

Editoria e sport: Quando correre è un po' come meditare: Nicola Pfund lo spiega nel suo libro "La filosofia del Jogger"



Fai click sull'articolo per ingrandire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...